I legumi: grande fonte di vitamine e proteine

I legumi sono tornati ad essere apprezzati per la salute alimentare.

I legumi tornano ad essere protagonisti sulle tavole degli Italiani.

Per molto tempo sono stati considerati come un cibo povero e molto semplice.

Rivalutati a seguito delle nuove tendenze alimentari, improntate ad uno stile di vita più sano, i legumi tornano a riempire i piatti delle portate Italiane.

Fagioi, ceci, lenticchie, piselli etc.. diventano gustosi primi piatti ma anche secondi completi, contorni e talvolta anche dolci.

Tutti i legumi sono ricchi di ferro, zinco, magnesio e fibre; forniscono i carboidrati oltre che acido folico, vitamina B1, vitamina H.

I legumi danno un apporto di proteine uguale , e talvolta superiore, a quello della carne; basta una o due porzioni per avere soddisfatto il fabbisogno giornaliero.

Rispetto alla carne non hanno colesterolo quindi sono ottimi per uno stile di vita salutare e per il diabete.

Dal punto di vista della tutela dell’ambiente, sappiamo tutti che gli allevamenti intensivi di bestiame, che sono alla base della produzione delle carni che arrivano sulle nostre tavole, inquinano moltissimo.

Le flatulenze delle mucche sono una delle principali cause di deterioramento dello strato di ozono.

Le feci se non smaltite correttamente corrodono il terreno.

Negli allevamenti gli animali sono tenuti in poco conto: crescono in spazi ristretti, nutriti con antibiotici e uccisi in maniera brutale.

Se non siamo interessati al benessere degli animali, allora possiamo far presente che gli antibiotici che vengono somministrati alle bestie, poi finiscono nel nostro organismo.

Quello che l’animale mangia poi ce lo mangiamo noi.

Un animale che vive in un ambiente stressante avrà una carne poco salutare e molto poco gustosa; come rimediare? Con coloranti artificiali e insaporitori industriali.

Veronesi, il defunto oncologo Italiano di fama mondiale, quando gli facevano notare che le proteine della carne sono fondamentali per la muscolatura del corpo, rispondeva semplicemente con l’esempio degli scimpanzé:

  • Sono del tutto simili all’uomo dal punto di vista fisico.
  • Hanno una delle muscolature più sviluppate del regno animale.
  • Non mangiano carne.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *