Verdure, il consumo aumenta in Italia

Le verdure sono molto consumate in Italia, siamo il 3° paese in Europa.

Le verdure fanno bene e sono la base di una dieta salutare ed equilibrata; sono un componente fondamentale della dieta mediterranea.

La dieta mediterranea è patrimonio dell’UNESCO ed è riconosciuta come una delle migliori al mondo per assicurare longevità e salute.

L’Italia si attesta al 3° poto in Europa per il consumo di vegetali, dopo Spagna e Francia.

Un altro dato molto salutare è che il nostro paese è tra le prime posizioni, nel panorama Europeo, per il minor consumo di alimenti ricchi di zuccheri e cibi di origine animale.

In questo modo l’Italia si allinea a paesi come :Regno Unito, Stati Uniti, Canada e Australia.

Ad andare contro corrente sono, invece, i paesi dell’estremo oriente.

In Cina, Corea del Sud e Taiwan è aumentato drasticamente, infatti, il consumo di alimenti di questo tipo.

A dare la notizia è uno studio ordinato dall’Università del Kent e pubblicato sulla rivista NATURE FOOD.

I dati sono stati elaborati su un campione di 171 paesi.

Le abitudini alimentari dei paesi dell’estremo Oriente, sono state da sempre additate come estremamente leggere e salutari.

Il frutto del progresso e della globalizzazione ha mietuto un’altra vittima : le verdure.

Con l’avvento delle nuove tendenze globali, le abitudini salutari di un paese possono essere sovrastate dalle logiche del profitto e del consumismo.

Ecco che quindi nelle città aumentano i FAST FOOD e diminuiscono i prodotti a Km0.

Le nuove esigenze di lavoro, sempre assoggettate alla logica della produttività e del profitto, costringono a ritmi pressanti.

Si è sempre in ufficio e non ci si concede più una salutare pausa pranzo.

Si torna a casa tardi la sera e si è troppo stanchi per preparare delle pietanze equilibrate.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *