OCEAN CLEANUP punta sui fiumi

Ocean Cleanup presenta il nuovo progetto

Da circa un anno l’Organizzazione no Profit OCEAN CLEANUP , mira alla pulizia dei nostri mari.

Con il progetto INTERCEPTOR, da quest’anno si cercherà d’intercettare, appunto, la plastica sui fiumi prima che raggiunga i mari.

Ricordiamo che il funzionamento del sistema OCEAN CLEANUP è molto semplice: consiste in una specie di scopa galleggiante che, trainata da navi, raccoglie la plastica galleggiante.

Il progetto globale di riciclo dei materiali plastici, è affiancato da un progetto di pulizia mondiale.

L’organizzazione creata nel 2013 da un’idea di Boyan Slat, un imprenditore inventore della Croazia, ha come scopo quello di ridurre l’inquinamento plastico negli oceani

La società ha ricevuto donazioni per un totale di quasi 31 miliardi di dollari.

I donatori sono sponsor privati, organizzazioni no profit ed enti pubblici.

Anche grazie al crowdfunding, Ocean Cleanup ha ottenuto la cifra stratosferica di quasi 2 milioni di dollari.

Consapevoli che l’80% dei materiali plastici arrivano nel mare passando prima dai fiumi, lo stesso sistema sarà applicato al fine di raccogliere fino a 50 tonnellate di materiali inquinanti al giorno, prima che raggiungano gli oceani.

Purtroppo la rimozione della plastica dai mari si trova ancora in uno stato sperimentale.

L’innovazione di consiste nell’uso di un sistema passivo galleggiate che raccoglie i rifiuti vicino ai vortici oceanici che li raggruppano e che formano le cosiddette isole galleggianti di rifiuti.

#oceancleanup #inquinamento #ecologia #savetheplanet #plastica

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *